CHEESECAKE-SANDWICH

Quando mi serve un dolce dell’ultimo minuto non ho (quasi) mai dubbi… Cheesecake a freddo! Di ricette per la cheesecake ne ho una infinità, mi piace farle e mangiarle e sono sempre pronta a provare delle varianti! Quando voglio andare sul sicuro però uso una ricetta nata per caso in uno di quei momenti in cui non avevo voglia di bilancia e precisione… una ciotola, una frusta e via!

E per rendere la cheesecake una merenda perfetta basta trasformarla in un sandwich… da mangiare quasi in un boccone!

chhesecake_sandwich1

Ingredienti

Per la base
300 gr biscotti al cacao
85 gr burro
Per la crema
1 confezione Philadelphia Classico (da 250 gr)
1 confezione Panna Acida (100 o 125 gr a seconda della marca, vanno bene entrambe!)
1 confezione di Zucchero a Velo (125 gr)
2 tavolette di cioccolato (da 100 gr l’una, ma si può anche abbondare senza grossi problemi!)

Con queste proporzioni otterrete una piccola cheesecake (per intenderci una tortiera da 12 cm) e 6 sandwich. Una ricetta che accontenta grandi e piccini quindi!

Per prima cosa polverizzare i biscotti nel mixer, aggiungere il burro fuso e andare a ricoprire il fondo di una tortiera a cerniera. Allo stesso modo andiamo a creare una base di biscotti negli incavi di una tortiera da muffins (ovviamente ricoperti dai loro pirottini!). Mettiamo tutto in frigo e prepariamo la crema!

In una ciotola mischiare bene con le fruste il formaggio cremoso e lo zucchero a velo. Quando sono ben miscelati e spumosi aggiungiamo la panna acida. Mettiamo a sciogliere il cioccolato bianco a pezzetti nel microonde o a bagnomaria e lo aggiungiamo alla crema. Tutto qua!

Non resta che ricoprire le basi di biscotto con la crema, livellare per bene e mettere tutto in frigorifero! Dopo un paio d’ore circa prendere la teglia da muffins, staccare le minicheesecake dai pirottini di carta (con delicatezza!) e assemblarle a due a due a mo’ di sandwich. Rimettere in frigo e… aspettare con pazienza l’ora della merenda!!!

INGREDIENTI CHEESECAKE

Come piace a me #2

SEMPLICEMENTE BUONO
Giorgia Di Sabatino
De Agostini Editore

Conosco Giorgia solo virtualmente, eppure è come se ci conoscessimo anche al di là dello schermo di un computer. Un passato comune, amici in comune, trasmissione tv in comune e soprattutto una passione in comune, quella per i fornelli.

Giorgia è una blogger fai da te. Mossa solo dalla passione appunto si è data un gran da fare per trasformarla in un lavoro. Mesi fa abbiamo iniziato un confronto online su ricette, percorsi e sogni. A Giorgia invidio proprio questa sua capacità di fare, di lanciarsi, di provare. Nel tempo in cui io controllo una foto indecisa se postarla o meno su questo sito lei ha già testato un paio di ricette, pubblicato un post e girato una video ricetta!!!! Insomma un vero portento.

Il giorno esatto in cui questo sito ha preso vita mi è sembrato del tutto naturale scriverle e chiederle un parere… questa la sua risposta: “brava! benvenuta tra le blogger, ci farai il culo a tutte! ;-)”.  Ecco, in un mondo in cui diffidenza reciproca e coltivazione del proprio orticello recintato vanno per la maggiore ci sono ancora persone che come Giorgia sanno essere spontaneamente felici per gli altri, anche se li conoscono solo virtualmente. Così, semplicemente.

E il titolo del suo primo libro non poteva che essere questo Semplicemente buono perché lei è così, semplice e appassionata.

170 ricette, tutte da leggere prima ancora che da provare. Un viaggio attraverso piatti semplici ed interessanti e un viaggio anche attraverso i ricordi e la vita di Giorgia. Molti spunti e qualche trucco per imbandire una tavola senza troppa fatica, senza bisogno di ingredienti pregiati o particolari e soprattutto senza spendere troppo, perché chic può anche essere cheap… Proprio come piace a me!

COMEPIACEAME_02

Caramelle al caramello salato

Le caramelle. Una vera passione per me. Queste sono davvero speciali. Tra le mie preferite di sempre. Sarà che le caramelle Mou sono una vera coccola, sarà che una delle mie più grandi “cotte” in cucina riguarda proprio il caramello salato (un amore corrisposto, che merita un post a parte!) fatto sta che una scatola di Caramelle al Caramello è davvero un regalo perfetto per un pranzo o per un caffè tra amici…  Non fatevi ingannare dalla loro semplicità, è solo apparente.  Una volta addentate infatti il contrasto tra la loro dolcezza e la loro nota salata vi conquisterà!

Foto 26-02-12 06 43 52 PM

Ingredienti:
220 gr di zucchero bianco
80 gr di glucosio
230 gr di panna
70 gr di burro
1 cucchiaino fleur de sal
1 bacca di vaniglia

Mettiamo in pentolino dai bordi alti e dal fondo spesso (importantissimo quando lavoriamo col caramello!) lo zucchero e il glucosio e portiamo a bollore fino alla temperatura circa di 140° C. Preleviamo dalla bacca di vaniglia i semi e sciogliamo insieme, sul fuoco o al microonde,  il burro e la panna aggiungendo il baccello di vaniglia per insaporirli. Devono solo amalgamarsi e scaldarsi senza arrivare a bollore.

Quando il caramello arriva in temperatura, lo spostiamo dal fuoco senza spegnere il fornello. Versiamo il mix di burro e panna, senza il baccello, il Fleur de Sal e i semi di vaniglia. Questo è il passaggio più delicato, perché il composto fa molte bolle e raddoppia quasi di volume quindi è importante lavorare con un pentolino dai bordi alti e prestare un po’ di attenzione per non scottarsi! Mescoliamo con un cucchiaio di legno, incorporando bene tutti gli ingredienti e poi rimettiamo sul fuoco fino a che il composto non raggiungerà i 120° C circa. Le nostre Caramelle al Caramello Salato sono praticamente pronte!

Potete usare degli stampi in silicone di diverse forme oppure una semplice teglia d’alluminio usa e getta unta per bene d’olio vegetale. Versiamo  il caramello e aspettiamo che si solidifichi, poi sformiamo e avvolgiamo in carta forno, o alluminio o carta per cioccolatini. A me piace usare la carta per formaggi e decorare poi con del Masking Tape colorato per una confezione semplice ma allo stesso tempo ricercata.

Un paio di precisazioni: aumentando la temperatura finale (i miei 120°C per intenderci) si ottengono consisten

Voglio fare un regalo alla Befana

La Befana, cara vecchietta,
va all’antica, senza fretta.

Non prende mica l’aeroplano
per volare dal monte al piano,
si fida soltanto, la cara vecchina,
della sua scopa di saggina:
è così che poi succede
che la Befana… non si vede!

Ha fatto tardi fra i nuvoloni,
e molti restano senza doni!

Io quasi, nel mio buon cuore,
vorrei regalarle un micromotore,
perché arrivi dappertutto
col tempo bello o col tempo brutto…

Un po’ di progresso e di velocità
per dare a tutti la felicità!

E con questa poesia di Gianni RodariAuguri a tutti, con una calza della Befana speciale: un biscotto di frolla che nasconde al suo interno caramelline e mini confetti di cioccolato!

BEFANA FOTO VASSOIO

Felicità #2

Capodanno è tempo di bilanci, di riflessioni, di progetti e buoni propositi…
Ultimamente non sono molto brava coi progetti a lungo termine per cui niente lista dei desideri per questo 2015 per me, più semplicemente ecco 5 cose – piccole – 5 momenti di felicità che mi auguro per l’anno appena iniziato.

Come sempre, in ordine sparso:

  • la bellezza dei fiori freschi. In ogni stanza della casa!
  • gli abbracci stretti stretti
  • il suono delle risate, di quelle genuine e cristalline
  • la sensazione del sole sulla pelle, che scioglie le tensioni dei muscoli e scalda fino alle ossa
  • una colazione speciale con un dolcino profumato e che sa di festa, come la mia mini fruit cake… tutti i giorni e non solo il 1 gennaio!

 CAPODANNO