Torta alla carota

Questa è davvero una super torta per me! Sarà che mi ricordo quando molti anni fa oramai l’ho preparata per il compleanno a sorpresa di Cinzia. E ho scoperto in quel momento che la torta alle carote non le piaceva!!! Eppure l’ha voluta assaggiare ed è rimasta entusiasta. Questa torta di carote invece le piaceva. Forse perché è molto morbida, è fatta con le mandorle ed in quel caso era anche ben speziata e ricoperta di glassa al formaggio!

E’ una torta parecchio versatile, potete cuocerla nel classico stampo a cerniera ottenendo una torta alta e soffice e glassarla all’americana, oppure fare dei muffins o delle monoporzioni stile merendina. Proprio perché resta morbidissima questa torta è perfetta anche se volete farla sottovuoto (come la Torta Sottovuoto alla Banana).

E’ una super torta come vi dicevo perché contiene due super food, carote e mandorle. Quindi per i bimbi si tratta davvero di una colazione o di una merenda ottima. E’ l’ideale anche per un picnic, per un regalo ad una amica o ad una collega… per portare n po’ di dolcezza nella giornata di qualcuno! Piace persino a mio nipote Mattia nonostante non contenga nemmeno un grammo di cioccolata!!!!

torta_carota1

Cosa serve
150g di carote sbucciate
150g di mandorle
125g di zucchero di canna
40 g di farina autolievitante
2 uova
1 arancia non trattata
1 pizzico di sale
Spezie miste (cannella, noce moscata, zenzero, chiodi di garofano) se volete renderla più “vivace”

Procedimento
In planetaria andiamo a montare i tuorli con lo zucchero, il pizzico di sale e la scorza di un’arancia. Lasciamo gonfiare il composto per bene, fino a quando sarà più che raddoppiato in volume.  Aggiungiamo la farina di mandorle e la farina autolievitante e le incorporiamo per bene.

A questo punto, spatola e olio di gomito! Andiamo ad incorporare all’impasto gli albumi montati a neve in precedenza facendo attenzione che non si smontino durante questa operazione.

Versiamo nello stampo scelto ed inforniamo a 180°. Il forno deve essere ben caldo ed in modalità statica. Controlliamo la cottura dopo i primi 20 minuti con uno stuzzicadenti e se serve lasciamo cuocere qualche minuto in più. Il tempo di cottura dipenderà dallo stampo che avrete scelto. 20’ sono il tempo necessario per delle monoporzioni, se volete ottenere la classica torta americana bella alta vi servirà almeno il doppio del tempo.

Se volete potete decorare la torta con una glassa al formaggio o con una glassa semplicissima, magari profumata al limone ed all’arancia.

torta_carota_sottovuoto