Biscotti della fortuna

Capodanno è arrivato anche in Cina… E con oggi entriamo ufficialmente nell’anno della Capra. Un po’ come il nostro Carnevale, anche il Capodanno Cinese non ha una data certa ma coincide con la seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno. Che appunto coincide con il 19 febbraio per questo 2015!!!

Se vi state chiedendo perché io festeggi il Capodanno Cinese, sappiate che nulla ha a che vedere con le mie origini, nonostante il nome Katamashi. Eh già perché io sono italiana, italianissima ma sono anche, usando le parole di Amanda Lear, “Queen of Chinatown”. Abito nei pressi di Chinatown, a Milano, da molto, moltissimo tempo e resto ogni anno stupita ed affascinata dagli addobbi e dalla parata della Festa di Primavera, come fosse la prima volta…

La parata sarà domenica e sarà come sempre un tripudio di suoni, colori e coriandoli. Ci sarà il dragone, ci saranno danze tradizionali, riti propiziatori e dominerà il colore rosso, che è il colore portafortuna per eccellenza in Cina. Qui sotto casa le lanterne rosse adornano le strade già da qualche giorno e sono andate a sostituire le luminarie di Natale regalando un tocco di stupore a chi si ritrova a passare in questa zona.

Lo scorso anno ho festeggiato con una cena a tema con due amiche. Era stato un anno molto duro, per motivi diversi, per tutte e tre ed avevamo voglia e bisogno di un po’ di rosso portafortuna anche noi!

In quella occasione ho scoperto quanto sono buoni i piselli secchi al wasabi, quanto può essere bello il Frutto del Drago e soprattutto quanto sia facile fare in casa i Biscotti della Fortuna, bigliettini compresi!!!

biscotti_fortuna

Ingredienti:
1 bianco di uovo (circa 55 gr)
1/4 cucchiaino di vaniglia
1/4 cucchiaino di estratto di mandorla
1 pizzico di sale
1 cucchiaio e 1/2 di olio vegetale
4 cucchiai di farina  (circa 30 gr)
1 cucchiaino di amido di mais
4 cucchiai di zucchero (circa 50 gr)
3 cucchiaini di acqua

Per prima cosa mettiamo in una ciotola il bianco d’uovo, la vaniglia, l’estratto di mandorla e il pizzico di sale. Iniziamo a montare con le fruste elettriche il composto, bisogna in realtà solo far schiumare un po’ il bianco e non montare a neve! Si aggiunge l’olio e si fa schiumare il tutto ancora un po’. In una seconda ciotola invece andiamo a mettere lo zucchero e ad aggiungere, setacciando, farina ed amido.  Se usate la planetaria potete tranquillamente non setacciarli, ma se si lavora con le fruste invece va assolutamente fatto!

A questo punto versiamo il mix degli ingredienti secchi nella prima ciotola, facendo attenzione ad amalgamare bene il composto. Si aggiunge l’acqua e si va a lavorare velocemente il tutto, fino ad ottenere una pastella liscia e abbastanza liquida. Il nostro impasto è pronto senza troppa fatica, ora bisogna passare alla cottura e qui bisogna procedere con un po’ di attenzione e organizzandosi per bene!

Lavoriamo con il forno ben caldo, a 190°-200° (forno statico nel mio caso!).

Su di un foglio di carta da forno  andiamo a disegnare 2 cerchi, usando come guida un coppapasta tondo, poi appoggiamo su una placca il foglio al contrario in modo da vedere il tracciato ma senza mettere l’impasto a contatto con tratto di penna/matita.

Volendo potete lavorare anche a mano libera, semplicemente si otterranno biscotti meno “precisi” una volta piegati! E’ importante ungere bene, con olio vegetale,  il foglio di carta da forno. Prendiamo un cucchiaio d’impasto, lo mettiamo al centro della nostra sagoma e poi col dorso del cucchiaio lo spalmiamo fino a riempire del tutto il cerchio disegnato. Otterremo un biscotto tondo sottilissimo ed è esattamente quello che ci serve!

Io ne “disegno” solo 2 alla volta perché per riuscire a dargli la loro caratteristica forma vanno lavorati da caldo e si rapprendono in fretta! Si inforna per 5’-6’ circa: i nostri biscotti devono restare chiari e sono pronti quando i bordi iniziano a scurirsi leggermente. Togliamo la teglia dal forno,  con una spatola solleviamo il nostro biscotto e lo appoggiamo sul piano di lavoro o su un tagliere.

Adesso a mani nude (o con guanti di cotone se avete poca resistenza al calore!) appoggiamo il bigliettino al centro del biscotto, chiudendolo subito a metà e sigillandolo con le dita, pizzicandolo in un paio di punti. Quindi lo si appoggia sul bordo di una tazza, in modo da incurvarlo leggermente.  Appena ho finito di preparare i primi due di solito li metto in una teglia da muffin a raffreddare in modo che si mantengano perfettamente in forma!

Dopo qualche teglia ecco che avrete pronti i vostri Biscotti della Fortuna home-made, confezionateli in un cartone stile take away del ristorante cinese e farete un figurone!

3 minuti di dolcezza: guarda il video della ricetta