Goin’nuts: burro di arachidi homade

Eh sì… I go nuts for nuts!!! Ossia impazzisco per la frutta secca… Da quando poi le sono state riconosciute meravigliose proprietà anti-tutto e tutti i nutrizionisti concordano nel consigliarle non mi faccio mai mancare qualche mandorla o qualche anacardo o qualche noce di macadamia. Poi il fatto che siano caloriche e che io invece dovrei perdere qualche (!) chiletto non fa nulla, fanno bene no? Quindi sono calorie buone, in ogni senso!

Vi ho già parlato delle meraviglie del burro d’arachidi e da quando ho scoperto che per farlo in casa bastano poco più di 5 minuti mi sono data alla sperimentazione. Ho praticamente “burrificato” ogni tipo di frutta secca con ottimi risultati, tanto che non saprei dire quale preferisco!

Ecco la mia ricetta di base per un vasetto di burro di arachidi. In pratica oltre ad un mixer con una buona potenza vi servono 200 gr di arachidi oppure mandorle oppure anacardi oppure noci brasiliani oppure noci di macadamia. Non tostate e senza pellicine.

E basta! Vasetto di vetro in cui conservarlo a parte ovviamente!

Burro di arachidi homade

Come si fa

Si prende la frutta secca e si frulla. Fine. Stop. Punto.

Questo diciamo è il metodo a prova di “imbranato ai fornelli”!

Sicuramente tostando la frutta secca verrà un burro migliore quanto a sapore… Si tratta di allargare mandorle, macadamia o la frutta che sceglierete in una teglia foderata e di infornare per circa 10’ a 180°. Con il mio forno di solito ne bastano 8, baasta controllare e fidarsi un po’ del proprio occhio. Quando è pronta inizia a essere dorata e a diventare lucida. A quel punto la lascio raffreddare pochi minuti e la verso nel mixer. Aziono a tutta velocità e lascio andare fino a che dalla granella non si arriva ad una consistenza cremosa. Con una spatola pulisco i bordi del mixer di tanto in tanto. Un pizzico di sale e per me è pronto. Invaso e conservo in frigorifero.

Non aggiungo zucchero, in questo modo posso usarlo sia in ricette dolci che salate, ma se preferite potete ovviamente aggiungerne un po’.

In molte ricette si consiglia di aggiungere dell’olio vegetale ma per quanto mi riguarda gli olii contenuti nella frutta sono più che sufficienti per ottenere una consistenza cremosa… Insomma la natura è “goduriosa” da sé anche senza extra!

Burro di arachidi

BanCiok: dolcetto alla banana

Caldo, afa, sonno e stanchezza. Alzi la mano chi non se ne lamenta in questo periodo??? Se non avete alzato la mano significa che siete già in vacanza, spaparanzati in spiaggia o a fare camminate in montagna o in giro per qualche meravigliosa parte del mondo… Quindi mi tocca aggiungere “invidia” alle parole precedenti!

In queste giornate e serate così “appiccicose” ci vorrebbe proprio qualcosa di fresco. Un gelato è perfetto, ma se siete alla ricerca di qualcosa di più godurioso e al tempo stesso sano, che possa essere una merenda o al tempo stesso uno snack serale ho quel che fa per voi. Il BanCiok. Nome esotico eh? In realtà non si tratta d’altro se non di un dolcetto alla banana, cioccolato e burro d’arachidi.

Ora io lo so che leggete burro d’arachidi e pensate subito ai telefilm americani e a qualcosa che è una schifezza a stelle e strisce e che porta all’obesità. Bene, vi sbagliate di grosso!

La sola cosa vera è che il burro d’arachidi è calorico. E che quelli che si trovano più comunemente nei supermercati hanno una buona dose di grassi aggiunti, quindi se potete meglio bio… Certo, potremmo fare la stessa analisi anche per la famosissima crema spalmabile alla nocciola che invece consumiamo abitualmente, quindi dato che in questa ricetta di burro di arachidi ne basta davvero poco, possiamo volendo soprassedere al discorso bio… Se invece optate per questa scelta vi consiglio di provare ad usare anche il burro di mandorla o di cocco, sono dei prodotti davvero da scoprire!

Tornando al burro di arachidi è ricco in proteine, grassi “buoni” (non quelli addizionati di cui parlavo sopra, dico proprio i grassi  naturali dell’arachide!), magnesio e vitamina E e B3.

Ma soprattutto ha un sapore vagamente salato che contrasta bene con il dolce della banana e che aggiunge cremosità a questi bocconi al cioccolato!

dolcetto alla banana

COME SI FA

Prendete una banana e tagliatela a rondelle spesse il più possibile simmetriche. Mettete poco burro di arachidi su una rotella e ricoprite con un altro pezzo di banana. L’idea è in pratica quella di andare a creare dei sandwich di banana farciti di burro d’arachidi…

Mettete  a raffreddare in frigo mentre sciogliete del cioccolato fondente. Io uso un 70% ma naturalmente dipende dai vostri gusti. A me piace molto il contrasto amaro-dolce che si ottiene con un cioccolato del genere, ma davvero de gustibus…

Ora esattamente come si fa per le cake pops andiamo a intingere uno stecchino nel cioccolato, infilziamo il sandwich di banana ben freddo e andiamo a ricoprirlo tutto con il cioccolato. Per velocizzare questa operazione potete passare prima i sandwich di banana in freezer per una 10’ di minuti massimo.

Oppure potete ricoprire i sandwich solo col cioccolato, senza il passaggio dello stecchino!

Mettete in frigo se preferite che l’interno rimanga molto cremoso oppure in freezer se preferite mangiarli tipo bocconi di gelato!

Per me il Banciok è davvero uno di quei dolcetti da “mai più senza”.

COCCOLA DOPPIA B

E’ lunedì e già di per sé è un buon motivo per essere pigra e svogliata, per di più di si avvicina un periodo particolarmente intenso… Nell’ordine si avvicina: San Valentino, il compleanno di Miride, la consegna delle pagelle, il compleanno di Marina, Carnevale, Sanremo, il Capodanno Cinese… una infilata di avvenimenti che mi vedranno impegnata ai fornelli intenta a preparare di tutto di più per amici, parenti e nipotini!!!

Allora oggi il regalo da mangiare ho deciso che me lo merito io!!! Così ritrovo energia e buonumore e mi rimetto in sesto per affrontare gli impegni della settimana… Una Coccola DoppiaB, o Coccola BB se preferite anche se ricorda un po’ la crema fondotinta scritto così! Comunque le due B stanno per Banana e Burro d’Arachidi. Due cose che mi soddisfano sempre molto!

Tutto ha avuto inizio pressappoco così: “Mattia non puoi non mangiare mai frutta…”. “Zia a me piacciono le banane se me le compri io le mangio”. Gulp. Non ha tutti i torti il pupo… E banane siano, anzi già che ci sono ne prendo una bella scorta e me ne tengo un po’ a casa anche io che il potassio si sa fa bene alla pelle e coi 40 in arrivo….  Risultato? Mattia porta a scuola praticamente tutti i giorni una banana come merenda e io invece mi sono ritrovata con due banane nere nel portafrutta.  Per fortuna che le banane extra mature sono proprio quello che serve per la mia Coccola! E siccome il lunedì sono ancora più pigra niente bilancia… solo il mio set di Cup a forma di cuore per misurare gli ingredienti!

COCCOLADOPPIAB

Ingredienti:
2 banane molto mature
¼ cup di burro d’arachidi
½ cup di zucchero di canna
1 uovo
¼ cup di olio vegetale
vaniglia qb
cannella qb
sale qb
1 cup di Farina 00
½ cucchiaino di Bicarbonato
¼ di cucchiaino di lievito per dolci
1 manciata di gocce di cioccolato fondente

Il procedimento è davvero davvero semplice… Metto in planetaria banane, burro d’arachidi, 1 uovo, un po’ di vaniglia e un po’ di cannella. Uso la frusta e lascio montare il composto, poi aggiungo l’olio vegetale. Quando tutto è bene amalgamato a planetaria ferma aggiungo farina, sale, lievito e bicarbonato. Faccio andare a velocità molto bassa fino a che la farina non è del tutto amalgamata. Aggiungo delle gocce di cioccolato (non sono obbligatorie… ma io al cioccolato non so dire di no!), mescolo con una spatola e poi verso il tutto in una teglia da plumcake imburrata. Forno caldo a 170° per almeno 45’. Come sempre per i tempi di cottura fa fede la scientificissima prova stecchino 😉

La Coccola Doppia B è pronta per confortare e rivitalizzare chiunque ne abbia bisogno!