Gelatine al prosecco

Come chiudere al meglio questa settimana sanremese? Semplice, preparando Gelatine al Prosecco per tutti!

Perché la finale del Festival di Sanremo, si sa, va celebrata ed un brindisi così, a metà tra il dolcetto ed il drink, è la soluzione perfetta. Questa ricetta è davvero uno dei miei cavalli di battaglia, non può mancare sulla tavola del mio Capodanno e quest’anno ho avuto il piacere (ed anche un po’ l’onore!) di raccontarla anche a Natasha Lusenti e a tutti gli ascoltatori di Ovunque Sei di Radio2.

Una ricetta inglese, nientemeno che dell’unica ed assolutamente inimitabile Nigella Lawson. Mi sono permessa di riadattarla leggerissimamente ma solo perché la preparo in versione monoporzione… Mi piace servirla utilizzando tanti piccoli bicchierini da liquore diversi, magari recuperati sulle bancarelle di qualche mercatino… Ma se non fosse possibile o se gli ospiti sono molti dei bicchierini in plastica trasparente da finger food faranno comunque la loro figura!

Gelatine al prosecco

Ingredienti

400 ml di Prosecco
100 ml di acqua
150 gr di zucchero
12 gr gelatina in fogli
chicchi di melograno

Come si fa

Per prima cosa mettiamo la gelatina in fogli in acqua fredda in modo che possa reidratarsi.  Versiamo prosecco, acqua e zucchero in un pentolino e mescoliamo bene cercando di sciogliere ogni eventuale grumo di zucchero. Mettiamo sul fuoco e portiamo a bollore senza mescolare.

Lasciamo bollire per un paio di minuti al massimo poi togliamo il pentolino dal fuoco ed aggiungiamo la gelatina strizzata. Bisogna fare bene attenzione a mescolare il composto in modo che la gelatina si dissolva completamente.  Dopo un paio di minuti siamo pronti per versare il composto nei nostri bicchierini, aggiungendo in ognuno di loro dei chicchi di melograno.

Se volete che restino bene incastonati all’interno del bicchierino bisogna metterli in freezer e posizionarli surgelati dentro i bicchierini, avendo cura di versarci sopra la gelatina quando non sarà più bollente ma ancora liquida.

Lasciamo solidificare a temperatura ambiente e poi mettiamo in frigorifero.

Felicità #9

5 cose – piccole e sempre rigorosamente in ordine sparso – che rappresentano cosa per me è la felicità:

  • La prima neve che cade… che è sempre poesia!
  • L’odore delle pagine di un libro nuovo.
  • Una colazione speciale. Da sola. Tutta per me.
  • Rivedere dopo quasi 20 anni le amiche del liceo e ricordare insieme cose (quasi tutte imbarazzanti!!!!) sepolte nella memoria.
  • La pizza. Sempre e comunque.

Colazione

Torta non torta (express)

Una torta che non è una torta. Si prepara in un batter d’occhio e per farla servono praticamente solo due cose… Banane super mature e avena!

Impossibile? Lo credevo anche io… invece…

Certo, non stiamo parlando di una torta in senso stretto, quindi non immaginatevi una torta rotonda e ben lievitata!

E’ perfetta per soddisfare la voglia di dolce, anche se si è a dieta… E’ una merenda ed una colazione buona e sana. Vi permette di utilizzare delle banane scure anziché gettarle. E va bene anche per i vegani… più di così!

Cosa serve

3 banane extra mature
Avena in fiocchi
Spezie miste (cannella, noce moscata, zenzero)
Gocce di cioccolato

Procedimento

In una ciotola andiamo a schiacciare le banane fino a ridurle in crema. profumiamo con un po’ di spezie ed aggiungiamo dell’avena in fiocchi. Ce ne vuole circa una tazza, io mi regolo ad occhio e ne aggiungo fino a quando ho ottenuto un composto che ricorda l’impasto di una torta come consistenza. Aggiungo qualche goccia di cioccolato poi verso il tutto in uno stampo da plumcake foderato con carta forno.

Metto in forno per circa 30’ a 180°. Lascio raffreddare e taglio a fettine.

Questa è una ricetta base potete ovviamente sperimentare ed aggiungere altri ingredienti a vostro piacimento, come noci o mandorle oppure cocco secco o anche del cacao… In base al grado di dolcezza delle banane si può aggiungere un po’ di miele (o dello sciroppo di agave per i vegani!) per dolcificare.

Torta non torta

 

La zucca di Cenerentola

Zucca

La zucca di Cenerentola come per magia si trasforma in una carrozza… Invece una zucca nelle mie mani come per magia si trasforma in patatine dolci!!!!

Un contorno semplicissimo e davvero ottimo, la zucca dolciastra piacerà anche ai bimbi l’importante è lasciare che si cuocia lentamente in modo da renderla il più croccante possibile!

La zucca che preferisco usare per questo contorno è la butternut, che ha un retrogusto quasi di nocciola. O almeno così sembra a me!!!

La taglio con la mandolina dopo averla lavata. Ah e la buccia non si butta via, ma si mangia tranquillamente!

Uso la mandolina perché non sono bravissima coi coltelli, nel senso che difficilmente ottengo delle fette dello stesso spessore. E siccome sono pigra ci metto molto meno ad usare la mandolina! Ricavo dalla parte stretta della mia zucca delle fette alte meno di mezzo centimetro. Taglio ogni fetta che ottengo in due parti e le dispongo ben distanziate su una placca da forno foderata. Spolvero con timo fresco, aghi di rosmarino, sale in fiocchi ed un filo d’olio.

Il mio tocco extra? Scorza di limone! Ne grattugio un po’ prima di infornare ed un altro po’ invece una volta cotta.

Questo piatto è un ottimo sostituto alle classiche patate arrosto. Il suo colore mi mette di buonumore specie in queste fredde giornate invernali!

Cuocio tutto in forno a 160° per circa 45 minuti ma regolatevi in base al vostro forno. Potete naturalmente cuocerla anche a temperature più alte per meno tempo, le fettine di zucca resteranno semplicemente più morbide. Ottime comunque!

A me piace mangiarla così, sottile e croccante. Per questo uso generalmente la parte centrale della zucca in altri modi. Per fare una zuppa ad esempio. Oppure per una dadolata che salto in padella insieme a salvia e nocciole tritate con una spolverata di curry.  Ma questa è un’altra ricetta…

Felicità #9

5 cose – piccole e sempre rigorosamente in ordine sparso – che rappresentano cosa per me è la felicità durante le Feste di Natale:

  • Impacchettare ed infiocchettare. Scegliere con cura carte, nastri e bigliettini…
  • I maglioni natalizi. Così brutti da essere belli!
  • La magia e la poesia dei regalini del calendario dell’avvento
  • Il vin brulè. Una tazza calda e profumata mentre le mani sono quasi ghiacciate
  • Ed il mio primo Natale in città

IMG_2176

Biscotti di Natale (salati)

Ecco un regalino davvero perfetto per questi giorni di pranzi, cene, merende ed aperitivi… dei biscottini salati a forma di alberello di Natale che potrete preparare in anticipo senza fatica e che se confezionati in una ciotola natalizia vi faranno fare un gran bella figura!

Natale

Ingredienti

225 gr farina
100 gr farina di mandorle
200 gr burro morbido
50 gr parmigiano grattuggiato
1 uovo grande
cannella qb
sale qb

Lavoro il burro con il parmigiano, aggiungo le due farine e l’uovo, regolo di sale e profumo con la cannella. Ottengo una frolla salata, preparo una palla avvolta nella pellicola trasparente e metto in frigo per almeno mezz’ora.

Stendo la frolla, ritaglio i miei biscottini ed inforno a 180° per circa 10’. Mi regolo per il tempo di cottura in base alla grandezza della forma scelta.

Biscotti renna

Ve lo dicevo che Dicembre per me vuol dire biscotti su biscotti no? Quest’anno ho poco tempo libero e quindi ho optato per decorazioni semplici ma comunque d’effetto. Come questi biscotti Renna, non sono troppo carini?

Come si fa

Preparate una frolla per biscotti secondo la ricetta che preferite. Stendetela e ricavate con un coppapasta o utilizzando un bicchiere dei biscotti rotondi, io ho scelto 6 cm come diametro in modo da avere la faccia della renna proporzionale al naso rosso in cioccolato. Se usate delle lenti al cioccolato più grandi, magari con la nocciolina all’interno allora potete fare dei cerchi più grandi.

Cuocete i biscotti e quando saranno freddi, utilizzando una penna al cioccolato o caramello, fate un punto poco più in basso del centro del biscotto ed attaccate una lente al cioccolato rossa. Il naso è fatto! Disegnate gli occhi, stando vicini al naso e poi andate a disegnare le corna della renna. Io ho usato delle decorpenne con cui mi trovo molto bene, si trovano al supermercato nella grande distribuzione, ma se non le trovate potete lavorare con del cioccolato fuso ed uno stuzzicadenti o un pennellino. Facile no?

Ora non vi resta che preparare tanti sacchettini speciali per fare degli auguri tutti da mangiare… e mentre impacchettate vi consiglio di canticchiare “Rudolph the red nose reindeer… has a very shine nose….”!

Biscotti renna

Alberelli di Natale

Oh Christmas tree… Oh Christmas tree…Much pleasure thou can’t give me…

Ecco, questo è esattamente lo spirito natalizio giusto per preparare (e sgranocchiare!) i miei alberelli di Natale! Che, manco a dirlo, sono dolci, dolcissimi… e si mangiano come un ghiacciolo!

Come si fa

Preparate una base di meringa, poi si tratta di aggiungere un po’ di colorante alimentare verde ed poche gocce di essenza di menta (se vi piace, altrimenti la meringa neutra andrà comunque benissimo!). Mettete la meringa in una sac a poche con punta a stella media, appoggiate dei bastoncini di legno da ghiacciolo su una placca da forno foderate e con la sac à poche disegnate un albero lavorando come per scrivere delle “s”.

Decorate con zuccherini a tema o con zuccherini colorati, infornate a 100° per circa 1 ora. Saranno pronti quando la base si staccherà senza fatica dalla carta forno. Sono un regalo di Natale apprezzato da tutti, grandi e piccini!

Alberelli di Natale

Biscotti di Natale

Ogni anno quando arriva Dicembre mi ritrovo a sfornare biscotti su biscotti… semplice frolla, una delle mie ricette base che è sempre un successo! A volte li decoro con pasta di zucchero, a volte solo con granella di zucchero colorato. Oppure inserisco un nastrino e li regalo come decorazioni per l’albero. A volte ne preparo di piccolissimi, altri invece di grande dimensione. Magari con una sorpresa all’interno come in questo caso…

Questi alberelli sono buoni, sono carini e soprattutto quando li morderete vi stupiranno con il loro ripieno di confettini!

Biscotti di Natale

Come si fa

Preparate una frolla per biscotti secondo la ricetta che preferite. Stendetela ad uno spessore di almeno 1 cm e ritagliate la forma che preferite, nel mio caso un semplice albero di Natale. Per ogni biscotto dovrete calcolare 3 forme identiche che andranno poi sovrapposte una volta sfornate. Mettete i biscotti su una placca da forno e fateli raffreddare per almeno 15 minuti.

A questo punto prima di infornarli (180°, forno statico, 10 minuti circa), ritagliate un rettangolo all’interno di una delle 3 forme. In pratica vi ritroverete con 2 forme identiche ed una 3 uguale come dimensione e contorno ma “bucata”.

Lasciate raffreddare quindi con colla alimentare (o gelatina di albicocca) andate a sovrapporre  ad un biscotto intero il biscotto “cornice”. Riempite il rettangolo con confettini di cioccolato o decorazioni di zucchero dopodiché utilizzando sempre la colla alimentare chiudiamo il nostro biscotto sovrapponendo il secondo intero. Vi assicuro, è molto più complicato scriverlo che farlo!!!!!

Decorate con pasta di zucchero o come preferite e… preparatevi ad una colazione o ad una merenda che profuma davvero di Festa!

 

Biscotti di Natale