Dolce al tegamino

Direttamente dalla nuova stagione di 3 minuti di dolcezza ecco un dessert perfetto per la Pasqua.

Sembra un vero Uovo al Tegamino. Invece è una semplicissima pannacotta!

Bella da vedere e buona, buonissima, da mangiare! E Buona Pasqua a tutti!

Dolce al tegamino di Pasqua

Ingredienti

200 ml panna fresca
100 ml latte
125 ml yogurt greco
3 cucchiai di zucchero a velo
3 fogli di gelatina
albicocche (o pesche) sciroppate
cioccolato fondente per decorare

Come si fa

Per prima cosa metto la gelatina in ammollo in acqua fredda. Nel frattempo metto panna e latte sul fuoco. Quando sono caldi aggiungo lo zucchero a velo e per evitare la formazione di grumi lo  filtro attraverso un colino. Porto a bollore il mix di latte e panna dopodiché spengo il fuoco ed aggiungo la gelatina strizzata. Mescolo con cura cercando di far sciogliere al meglio la gelatina poi incorporo lo  yogurt greco, aggiungendo un cucchiaio alla volta.

Prendo dei piccoli piatti o un pentolino e verso un primo strato, sottile, di panna cotta. Metto in freezer a solidificare un paio di minuti. Quindi aggiungo un secondo strato in modo da avere una base di “albume” d’uovo più larga e sottile ed una zona centrale più spessa. Metto i piattini o pentolini in frigorifero a rassodare per bene. Come tocco finale aggiungo il tuorlo usando una albicocca (o pesca) sciroppata. Lascio colare un po’ di sciroppo intorno al mio tuorlo per rendere l’uovo al tegamino più realistico e per finire grattugio un po’ di cioccolato fondente a mo’ di pepe.

GUARDA LA RICETTA SU TRE MINUTI DI DOLCEZZA

Nidi di Pasqua

Nidi di Pasqua

Ecco un dolcetto di quelli “poca spesa tanta resa” perfetto per la tavola di Pasqua! Vi ricordate la ricetta dei miei Biscotti Coccobello?

Si tratta di una semplice variazione sul tema!

Preparate l’impasto come descritto nella ricetta. Imburrate od oliate una teglia da minimuffins e mettete un po’ di impasto in ogni incavo. Con il manico di un cucchiaio di legno (o con le dita!) andate a fare un buco al centro creando così un piccolo cestino.

Infornate e quando i nidi sono ben raffreddati staccateli dallo stampo con delicatezza aiutandovi con un coltello a lama piatta.

Ora non resta che farcirli! Potete usare della crema alla nocciola, della marmellata o della ganache al cioccolato. A me piace molto l’abbinata con il cioccolato fondente o con il lemon curd.

Come tocco finale posizionate qualche piccolo ovetto di cioccolato al centro del vostro nido e voilà… il dessert è pronto!

Auguri! E’ Pasqua!

I miei auguri di Pasqua profumano di mandorla… Dato che di Biancomangiare dalle Uova a modo mio ne è avanzato un po’ ho pensato di farlo diventare un biglietto d’auguri commestibile!

Con un po’ di succo d’ananas e dell’agar agar ho preparato una gelatina, con un tagliabiscotti ho ritagliato la sagoma di un pulcino e poi come per magia è volato dentro il mio biancomangiare!

Volete il trucco? Versate un po’ di biancomangiare sul fondo di un pirottino monoporzione, mettetelo in freezer e quando è solido appoggiate il pulcino di gelatina a testa in giù. Poi ricoprite tutto con altro biancomangiare, avendo l’accortezza di aspettare che raggiunga la temperatura ambiente in modo che non sciolga la gelatina!

Ah mi raccomando, una volta che il  pirottino sarà pieno appoggiate uno stuzzicadente in parallelo sul biancomangiare, in modo da segnare il verso di taglio… se tagliate nel senso sbagliato infatti vedreste solo un rettangolo di gelatina e non riuscireste a “leggere” la sagoma del pulcino!

pasqua2

Uova di Pasqua a modo mio

“Allora dato che come sempre avrai preparato e comprato troppe cose passo a prenderti” “Beh no dai non troppe, però se ti va…” “Ce la fai tra un’oretta?” “Ma certo, è praticamente tutto pronto…”

Un’oretta dopo. “Scendi?” “Sì sì metto la giacca e arrivo” “No perché da qui sotto pare tu stia facendo foto a qualcosa…”

Ho sempre sottovalutato questa mia idiosincrasia per le tende… In pratica sono controllata a vista! In quel caso poi avevo del tutto sottovalutato il tempo che serve per scattare una bella foto. O almeno che serve a me. Diciamo  che la fotografia non è il mio forte!

Pasqua 2012. Sono scesa sotto casa trafelata e mia sorella e i bimbi mi aspettavano in macchina. Ero in ritardo, decisamente. Ma non appena ho mostrato queste Uova di Pasqua sono stata perdonata.  Anzi, di più. “Voglio la foto anche io delle tue uova, che la mostro in ufficio!”

Quindi se avete qualcosa da farvi perdonare questo regalo da mangiare funziona alla grande! Ma va benissimo anche come “semplice” Regalo di Pasqua! O come Pesce d’Aprile se per farle utilizzate delle uova ricoperte di zucchero color … guscio d’uovo!

L’ispirazione l’ho presa da una delle food blogger che amo di più, www.raspberricupcakes.com, su Pinterest il suo ovetto di cioccolato farcito spopola da anni. Io volevo però qualcosa che fosse un dolce monoporzione vero e proprio e che si potesse gustare come un vero finger, senza bisogno di stare seduti a tavola. Perfette per una Pasqua, o una Pasquetta, all’aperto!

Quindi ho pensato di usare delle uova ricoperte di zucchero che possono essere tenute direttamente in mano e di riempirle con un Biancomangiare. Mandorle e cioccolato si sposano benissimo…

uova_pasqua1

Cosa serve
6 uova di cioccolato ricoperte di zucchero
500 ml latte di mandorla
30 gr zucchero alla vaniglia
100 gr amido di mais
pesca (sciroppata se non la trovate fresca!)

Come si fa
Per prima cosa devo rompere la calotta superiore delle uova. Uso un coltello da parmigiano e con molta attenzione (e molte scaglie mangiate!!) cerco di ottenere un bordo non troppo frastagliato.

Preparo il biancomangiare. Metto circa 300 ml di latte di mandorla con lo zucchero in un pentolino e metto sul fuoco. Mescolo il latte di mandorla rimanente con l’amido, poi lo filtro con un colino per evitare ogni grumo e quando il composto sul fuoco inizia a bollire lo aggiungo a filo. Con una frustra lavoro il biancomangiare e quando inizia ad addensarsi spengo il fuoco. Lo lascio intiepidire, mescolandolo con la frusta di tanto in tanto. Lo verso nelle nostre uova e appoggio un pezzetto di pesca a mo’ di tuorlo.  Con il biancomangiare che avanza preparo delle coppette monoporzione, perfette da congelare.

uova_pasqua2

Pulcini cake pops

La Pasqua quando arriva arriva… e quest’anno arriva presto! Ancora non ho finito di sistemare foto e ricordi della festa di Irene che già bisogna concentrarsi su Pasqua. E non solo! Mio papà compirà 70 anni il 2 di Aprile e ancora non ho deciso che torta preparare… Quindi mi porto avanti ed inizio a sperimentare un po’ per Pasqua.

Le cake pops sono sempre una garanzia per quanto mi riguarda e quelle Pasquali non possono che essere particolarmente cioccolatose! Soprattutto questo impasto può essere preparato in anticipo e congelato così potete tirarlo fuori giusto a ridosso di Pasqua e concentrarvi su copertura e decorazione, coinvolgendo magari figli, nipoti e chi più ne ha più ne metta!

cakepops_pulcino 

Cosa serve
1 confezione di biscotti farciti al cacao
100 gr di cioccolato al latte
100 gr di panna

Come si fa
Con la panna ed il cioccolato prepariamo una Ganache e la lasciamo raffreddare a temperatura ambiente. Non va assolutamente messa in frigorifero perché altrimenti solidificherebbe troppo. Dobbiamo invece lavorare con una ganache morbida, con una consistenza cremosa. Nel frattempo frantumiamo i biscotti farciti, polverizzandoli il più possibile. Mettiamo i biscotti così tritati in una ciotola ed aggiungiamo la ganache. Si lavora ad occhio in questo caso, l’obiettivo è ottenere un impasto consistente quasi come quello del Salame di Cioccolato. Ottenuta la consistenza desirata con le mani inumidite andiamo a creare tante polpettine d’impasto. Le nostre Cake Pops sono pronte per essere congelate!

Ricordatevi di tirarle fuori dal freezer almeno 6-8 ore prima rispetto a quando avete intenzione di decorarle e di lasciarle scongelare nel frigorifero.

Per decorarle sciogliamo dei candy melts gialli o del cioccolato bianco che andremo a colorare con del colorante giallo per cioccolato. Come sempre, usiamo il cioccolato fuso prima di tutto per assicurare gli stecchi alla cake pops. Appena è solido ricopriamo tutta la cakepops e la incastriamo in una base di polistirolo o spugna per fioristi. Con delle lenti al cioccolato giallo creiamo le ali del nostro pulcino mentre usiamo delle mini lenti arancioni per fare le zampine ed il becco. Un pennarello alimentare nero per gli occhi e… la Pasqua è servita!