Gelatine al prosecco

Come chiudere al meglio questa settimana sanremese? Semplice, preparando Gelatine al Prosecco per tutti!

Perché la finale del Festival di Sanremo, si sa, va celebrata ed un brindisi così, a metà tra il dolcetto ed il drink, è la soluzione perfetta. Questa ricetta è davvero uno dei miei cavalli di battaglia, non può mancare sulla tavola del mio Capodanno e quest’anno ho avuto il piacere (ed anche un po’ l’onore!) di raccontarla anche a Natasha Lusenti e a tutti gli ascoltatori di Ovunque Sei di Radio2.

Una ricetta inglese, nientemeno che dell’unica ed assolutamente inimitabile Nigella Lawson. Mi sono permessa di riadattarla leggerissimamente ma solo perché la preparo in versione monoporzione… Mi piace servirla utilizzando tanti piccoli bicchierini da liquore diversi, magari recuperati sulle bancarelle di qualche mercatino… Ma se non fosse possibile o se gli ospiti sono molti dei bicchierini in plastica trasparente da finger food faranno comunque la loro figura!

Gelatine al prosecco

Ingredienti

400 ml di Prosecco
100 ml di acqua
150 gr di zucchero
12 gr gelatina in fogli
chicchi di melograno

Come si fa

Per prima cosa mettiamo la gelatina in fogli in acqua fredda in modo che possa reidratarsi.  Versiamo prosecco, acqua e zucchero in un pentolino e mescoliamo bene cercando di sciogliere ogni eventuale grumo di zucchero. Mettiamo sul fuoco e portiamo a bollore senza mescolare.

Lasciamo bollire per un paio di minuti al massimo poi togliamo il pentolino dal fuoco ed aggiungiamo la gelatina strizzata. Bisogna fare bene attenzione a mescolare il composto in modo che la gelatina si dissolva completamente.  Dopo un paio di minuti siamo pronti per versare il composto nei nostri bicchierini, aggiungendo in ognuno di loro dei chicchi di melograno.

Se volete che restino bene incastonati all’interno del bicchierino bisogna metterli in freezer e posizionarli surgelati dentro i bicchierini, avendo cura di versarci sopra la gelatina quando non sarà più bollente ma ancora liquida.

Lasciamo solidificare a temperatura ambiente e poi mettiamo in frigorifero.