La Radio: come piace a me #10

La radio è come il primo amore, non si scorda mai. Anzi a ben pensarci la radio è meglio del primo amore. Io quello di fatto l’ho scordato. O meglio, mi ricordo perfettamente la sensazione dell’innamoramento, del primo Ti Amo, dei primi progetti insieme, ma se mi volto e mi guardo indietro non provo nessun tipo di trasporto emotivo. Sorrido pensando a quei momenti ma come dire non mi batte il cuore, non si riaccende quella passione.

Con la radio invece sì. Come fosse un primo amore da farfalle nello stomaco, un primo amore ogni volta nuovo, ogni volta diverso, ogni volta intenso. Ogni volta che si accende il microfono e lampeggia la luce On Air.

Mi fa uno strano effetto la radio, quasi come fosse un Botox esistenziale riesce a bloccare ed “immobilizzare” tutta la realtà e mi fa tornare la ragazzina entusiasta (e senza rughe) che registrava di notte a Station One. Secoli fa. Qualche vita fa.

Sono tornata in radio la scorsa settimana. E che radio, Radio2!

Per poco, e per caso. Anzi per una serie di casi della vita.

Ospite di due perfetti padroni di casa, Carolina e Pier in Rock&Roll Circus.

Sotto il tendone di Rock&Roll Circus ho portato un pizzico di Circo Fashion, raccontando usi e costumi della Settimana della Moda di Milano. Niente Torta Missoni a sto giro, ma Carolina ha apprezzato i miei Brownies, Cioccolato e Barbabietola.

Come come? Vi siete persi queste puntate? Eh per fortuna che esiste il podcast 😉

Grazie amici di Rock&Roll Circus e amici di Radio2!

La radio